cheap levitra uk

Formazione per Datori di Lavoro “RSPP” : Libera Associazione Artigiani Piacenza
Da 27 luglio 2016 Leggi tutto →

Formazione per Datori di Lavoro “RSPP”

RSPP

Il decreto 81/2008 prevede che in alcuni casi il Datore di lavoro possa svolgere direttamente la carica di RSPP. A tal fine, però, è obbligatoria la frequenza di uno specifico corso di formazione la cui durata è modulata in base alla rischiosità dell’attività.

In linea generale è possibile autonominarsi RSPP solo nelle aziende industriali, artigiane e agricole che occupano fino a 30 lavoratori e fino a 200 nelle aziende del terziario.

Assoservizi, in collaborazione con l’Associazione Libera Artigiani, in ottemperanza alla legislazione vigente, ha programmato il seguente percorso formativo valido per i DL che intendano svolgere direttamente la carica di RSPP.

Obbiettivi: Il corso formativo destinato a  datore di lavoro che intende assumere l’incarico di RSPP della propria azienda da noi proposto  secondo quanto previsto dall’Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011.

RSPP Rischio basso RSPP Rischio medio RSPP Rischio alto
Contenuti Contenuti Contenuti
 MODULO 1. GIURIDICO NORMATIVO -Sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori – La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa – La “responsabilità amministrativa delle persone giuridiche , delle società e delle associazioni , anche prive di responsabilità giuridica” ex D.L. 231/01, e successive modifiche e integrazioni – Sistema istituzionale della prevenzione - I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.L.gs 81/08: compiti, obblighi , responsabilità - Il sistema di qualificazione delle impreseMODULO 2. Gestione ed Organizzazione della Sicurezza-  I criteri e gli strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi -  Il documento di valutazione dei rischi (contenuti, specificità e metodologie) - La considerazione degli infortuni mancati e delle modalità di accadimento degli stessi

- La considerazione delle risultanze delle attività di partecipazione dei Lavoratori - I modelli di organizzazione e gestione della sicurezza - Gli obblighi connessi ai contratti d’appalto o d’opera o somministrazione - Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza - La gestione della documentazione tecnica amministrativa - L’organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione Emergenze

 

MODULO 1. GIURIDICO – NORMATIVO -Sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori – La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa – La “responsabilità amministrativa delle persone giuridiche , delle società e delle associazioni , anche prive di responsabilità giuridica” ex D.L. 231/01, e successive modifiche e integrazioni – Sistema istituzionale della prevenzione - Il soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.L.gs 81/08: compiti, obblighi , responsabilità - Il sistema di qualificazione delle impreseMODULO 2. Gestione ed Organizzazione della Sicurezza-  I criteri e gli strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi -  Il documento di valutazione dei rischi (contenuti, specificità e metodologie) - La considerazione degli infortuni mancati e delle modalità di accadimento degli stessi

- La considerazione delle risultanze delle attività di partecipazione dei Lavoratori - I modelli di organizzazione e gestione della sicurezza - Gli obblighi connessi ai contratti d’appalto o d’opera o somministrazione - Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza

- La gestione della documentazione tecnica amministrativa - L’organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione Emergenze

MODULO 3. TECNICO – Individuazione e valutazione dei rischi

- I principali fattori di rischio e relative misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione - Il rischio stress lavoro correlato I rischi ricollegabili al genere, età, provenienza altri paesi

- I dispositivi di protezione individuale - La sorveglianza sanitaria

MODULO 4. RELAZIONALE – Formazione e consultazione dei lavoratori

- Informazione, formazione e addestramento - Le tecniche di comunicazione - Il sistema delle relazione aziendale e della comunicazione in azienda - La consultazione e la partecipazione dei RLS - Natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei RLS • Test di valutazione Finale dell’apprendimento • Test di gradimento

 MODULO 1. GIURIDICO – NORMATIVO -Sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori – La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa – La “responsabilità amministrativa delle persone giuridiche , delle società e delle associazioni , anche prive di responsabilità giuridica” ex D.L. 231/01, e successive modifiche e integrazioni – Sistema istituzionale della prevenzione - Il soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.L.gs 81/08: compiti Obblighi , responsabilità - Il sistema di qualificazione delle impreseMODULO 2. Gestione ed Organizzazione della Sicurezza-  I criteri e gli strumenti per l’individuazione  e la valutazione dei rischi -  Il documento di valutazione dei rischi (contenuti, specificità e metodologie) - La considerazione degli infortuni mancati e delle modalità di accadimento  degli stessi - La considerazione delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori - I modelli di organizzazione e gestione della sicurezza - Gli obblighi connessi ai contratti d’appalto o d’opera o somministrazione - Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza La gestione della documentazione tecnica amministrativa - L’organizzazione della prevenzione incendi , primo soccorso e gestione Emergenze

 MODULO 3. TECNICO – Individuazione e valutazione dei rischi

- I principali fattori di rischio e relative misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione - Il rischio stress lavoro correlato - I rischi ricollegabili al genere, età, provenienza altri paesi - I dispositivi di protezione individuale - La sorveglianza sanitaria

MODULO 4. RELAZIONALE – Formazione e consultazione dei lavoratori

- Informazione, formazione e addestramento - Le tecniche di comunicazione - Il sistema delle relazione aziendale e della comunicazione in azienda - La consultazione e la partecipazione dei RLS - Natura , funzioni e modalità di nomina o di elezione dei RLS • Test di valutazione Finale dell’ apprendimento • Test di gradimento

 

Date e orari: 13-15-20-22- settembre 2016 dalle ore 14.00 alle ore 18.00 Date e orari: 13-15-20-22-27-29 settembre – 4-6 ottobre 2016 dalle ore 14.00 alle ore 18.00 Date e orari: 13-15-20-22-27-29 settembre – 4-6-11-13-18-20 ottobre 2016 dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Certificato: l’esito positivo delle prove di verifica finale unitamente a una presenza pari almeno al 90 % del monte ore, consente il rilascio dell’attestato di frequenza. Certificato: l’esito positivo delle prove di verifica finale unitamente a una presenza pari almeno al 90 % del monte ore, consente il rilascio dell’attestato di frequenza. Certificato: l’esito positivo delle prove di verifica finale unitamente a una presenza pari almeno al 90 % del monte ore, consente il rilascio dell’attestato di frequenza.
Quota di partecipazione: per le aziende associate a Confindustria Piacenza e Libera Artigiani è di 300,00 € + IVA, non associate 390,00 € + IVA (comprensivo del materiale didattico) Quota di partecipazione: per le aziende associate a Confindustria Piacenza e Libera Artigiani è di 450,00 € + IVA, non associate 540,00 € + IVA (comprensivo del materiale didattico) Quota di partecipazione: per le aziende associate a Confindustria Piacenza e Libera Artigiani è di 650,00 € + IVA, non associate 780,00 € + IVA (comprensivo del materiale didattico)

 

Sede delle lezioni: da definire

Finanziamenti: possibilità di finanziamento attraverso Fondimpresa

Per ricevere maggiori informazioni: Elena Maini tel. 0523-603100 e-mail: e.maini@laapc.it

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Pubblicato in: In evidenza, Primo piano