Da 30 Marzo 2017 Leggi tutto →

TACHIGRAFO- Predisposto il modulo per la giustificazione scritta nel caso di rimozione o rottura del sigillo da parte dell’officina.

regolamento ue

L’addetto dell’officina che ha rimosso o rotto un sigillo del tachigrafo per effettuare modifiche o riparazioni sul veicolo, come indicato all’articolo 22, paragrafo 5, del regolamento (UE) n. 165/2014, sarà tenuto a compilare, firmare e timbrare una giustificazione scritta contenente le informazioni riportate nell’allegato del presente regolamento.

La giustificazione scritta originale dovrà essere conservata a bordo del veicolo, mentre una copia timbrata della stessa dovrà rimanere presso l’officina in cui il sigillo è stato rimosso oppure rotto.

Lo ha stabilito la Commissione europea con il Regolamento (UE) 2017/548 della Commissione del 23 marzo 2017, che stabilisce un modulo standard per la giustificazione scritta relativa alla rimozione o alla rottura del sigillo del tachigrafo.

Il regolamento è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea n. L 78/1 del 23 marzo 2017 ed entrerà in vigore l’11 aprile 2017 (il ventesimo giorno successivo alla sua pubblicazione).

Ricordiamo che le prescrizioni amministrative e tecniche riguardanti la costruzione, l’installazione, l’uso, la prova e il controllo dei tachigrafi utilizzati nel trasporto su strada sono state stabilite con il regolamento (UE) n. 165/2014, il quale, all’articolo 22, paragrafo 5, stabilisce che, nel caso in cui un sigillo sia rimosso o rotto a fini di riparazione o modifica d el veicolo, a bordo del veicolo deve trovarsi una giustificazione scritta in cui siano riportate la data e l’ora in cui è stato infranto il sigillo e i motivi per i quali il sigillo è stato rimosso, e che il modulo per la giustificazione scritta deve essere elaborato dalla Commissione.

Per maggiorri informazioni conattare l’ufficio Affari Generali allo 0523/603100

Pubblicato in: News