Da 17 Dicembre 2021 Leggi tutto →

“Una fetta di storia”

Mercoledì 15 dicembre 2021 anche noi di Libera Artigiani con grande piacere eravamo presenti presso Piacenza Expo alla presentazione del libro ‘Una fetta di storia’ redatto dal giornalista Giuseppe Romagnoli. Un volume che ripercorre la storia dei salumi piacentini dalla loro nascita ai tempi della norcineria piacentina, ad oggi, attraverso la tradizione e la cultura, con il lavoro del Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini degli ultimi 50 anni.

Sono passati infatti ben 50 anni dalla costituzione del “Consorzio volontario dei Salumi Piacentini” e 25 dall’assegnazione delle tre DOP Piacentine: coppa, salame e pancetta.

Un libro ricco di significato perché rimarca quanto sia importante l’impegno del Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini per la valorizzazione delle nostre tre Denominazioni a Origine Protetta.

Lo scopo della pubblicazione è proprio quello di portare l’attenzione sul valore che questi prodotti hanno per la nostra provincia e quanto sia importante la loro tutela e la loro differenziazione dalle imitazioni. Siamo infatti l’unica provincia europea a vantarne ben tre; per questo è fondamentale difendere e far conoscere in tutto il mondo la nostra identità attraverso i nostri eccellenti e prelibati prodotti.

Tanti gli interventi e gli ospiti della presentazione: Roberto Belli, (direttore del Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini), Stefano Cavalli (assessore del comune di Piacenza), Roberta Cafiero (Dirigente presso il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali), Antonio Grossetti (presidente del Consorzio Salumi piacentini), Giuseppe Romagnoli (giornalista de ‘ilPiacenza.it’), Giangiacomo Schiavi (giornalista del Corriere della Sera) e l’attore Corrado Calda che ci ha omaggiato con qualche lettura recitata. Il tutto moderato da Daniele De Leo che ha raccolto anche vari Interventi dal pubblico.

Dai commenti è emerso il grande orgoglio per i nostri prodotti e per il lavoro del consorzio e del libro che li celebra, ma è anche stato sottolineato dal giornalista del Corriere della sera come negli anni passati quello che ci è mancato è stato proprio il sapersi fare la giusta pubblicità e il far conoscere i nostri prodotti nel modo giusto, perché farli bene sappiamo farli,…… per questo ciò che ci si prefigge nei prossimi anni è proprio quello di rendere queste nostre eccellenze ancora più tutelate e diffuse in tutta Europa e nel mondo.

Alla fine della presentazione siamo stati deliziati da un “AperiDop” con a base le tre DOP ovviamente, e l’accompagnamento del vino delle nostri valli per chiudere in bellezza.

Roberto Belli
Corrado Calda
Aperidop
Aperidop
Il libro
Piacenza Expo
Pubblicato in: Mondo artigiano e PMI, News